facebook
instagram
logosenzascritta
Mens et Corpus
Soluzioni integrate per il tuo benessere
© 2018 Mens et Corpus
01/04/2018, 20:52



Decompressione-tramite-taping-neuromuscolare


 Quello del taping neuromuscolare è un nuovo metodo che ha modificato l’approccio tecnico degli operatori della salute.



Quello del taping neuromuscolare è un nuovo metodo che ha modificato l’approccio tecnico degli operatori della salute.
La sua applicazione può ottenere 2 risultati:
-decompressione
-stabilizzazione

Un primo esempio di applicazione decompressiva può essere quella al muscolo deltoide.
Con questa tipologia di tecnica la superficie del nostro corpo coperta dal Taping Neuromuscolare forma delle "pieghe" che prendono il nome di convoluzioni. Quest’ultime consentono una riduzione di eventuali liquidi interstiziali causati ad esempio da una infiammazione, migliorano il microcircolo sanguigno superficiale e soprattuto riducono il dolore grazie al loro effetto analgesico.
Questa tecnica è dunque consigliata in presenza di edemi, affaticamenti muscolari, contratture e i tanto fastidiosi dolori post allenamento (DOMS).








Un altro esempio di applicazione di questo tipo in un area più delicata è questa effettuata sullo sternocleidomastoideo. Si tratta di un muscolo sito nella regione anterolaterale del collo. Ha la funzione di flettere e inclinare lateralmente la testa, facendola ruotare dal lato opposto. Episodi traumatici quali il colpo di frusta in un incidente di auto possono innescare la sindrome miofasciale a carico di questo importante muscolo bipennato. Più spesso però le cause vanno ricercate in difetti posturali o anatomici che sbilancino il capo. Il taping è un efficace rimedio per questa comune sindrome


1
Create a website